Musandam

La Penisola di Musandam, separata dal resto dell’Oman dagli Emirati Arabi Uniti rappresenta il punto più a nord del paese. Qui, troverete alcuni dei più sensazionali paesaggi del Sultanato.

Infatti, la magica combinazione tra paesaggi di montagna e paesaggi di mare dà vita a scenari davvero straordinari: le alte e rossastre rocce della catena del Hajar si tuffano precipitosamente nelle acque cristalline del Golfo Persico creando spettacolari fiordi chiamati khors, motivo per il quale la penisola viene anche soprannominata “la Norvegia d’Arabia”. Il più lungo di questi, il Khor ash Sham, si estende per ben 16 km. Non molto distante, giace l’Isola del Telegrafo, ribattezzata così dopo che gli inglesi costruirono una stazione del telegrafo per facilitare le comunicazioni tra Regno Unito e India.

La città principale nella penisola è Khasab, all’estremo nord, luogo scelto da molti turisti come base per l’esplorazione sia degli Emirati Arabi Uniti sia dell’Oman. Da qui, proseguendo verso l’interno, si trova la vetta Jebel Harim che letteralmente significa “la montagna delle donne” perché usata dalla popolazione femminile come rifugio, in tempi passati, per evitare di essere rapita dai pirati mentre gli uomini erano assenti per dedicarsi alla pesca o al commercio.

Altra città importante è Dibba che, diametralmente opposta a Khasab, rappresenta una zona molto ricca dal punto di vista archeologico. Infatti, moltissimi sono stati i ritrovamenti sia di fossili perfettamente conservati che forniscono testimonianze di tante creature marine come molluschi, pesci e vongole, sia di immagini rupestri scolpite nelle rocce rappresentanti figure umane stilizzate accanto ad alcuni animali tipici della zona, come gazzelle e orici.

La Penisola di Musandam rimane dunque una delle zone più selvagge del paese, con grandi spazi ancora incontaminati che passano da limpidissime acque della costa, dove è facile avvistare delfini, squali elefanti e, occasionalmente anche delle balene, ad incolte aree montane disseminate di reperti archeologici.