I piatti tipici dell’Oman

Datteri

Sicuramente simbolo dell’Oman e della sua ospitalità considerate le quasi 8 milioni di palme da dattero stimate all’interno del paese. Solitamente sono serviti accompagnati dal tipico caffè nazionale e da noci. La palma da dattero è conosciuta anche come albero della vita in quanto da questa si sono ricavati, fin dall’antichità, legno, medicine e cibo: elementi indispensabili alla sopravvivenza della popolazione locale.

I datteri costituiscono infatti un alimento base della cucina omanita dato che, in tutto il territorio, ne crescono davvero tantissimi tipi, diversi per gusto, dimensione e colore. Il dattero è un’eccellente fonte di proteine, vitamine e sali minerali ed il suo alto contenuto di zucchero lo protegge da contaminazioni batteriche rendendolo molto durevole nel tempo (addirittura possono durare anni!).

Inoltre, questi frutti possono essere anche spremuti per ricavarne del succo usato per fare vino, sciroppo e aceto. In tempi passati lo sciroppo di dattero aveva anche un uso difensivo: dopo essere stato bollito era versato sui nemici dalle alte mura delle fortezze. In Oman si trovano centinaia di varietà di datteri differenti: le più apprezzate sono quelle Khalas, Khunaizi e Fargh.

Shawerma

Carne di pollo o manzo arrostita alla spiedo e servita con insalata entrambe avvolte nel pane o semplicemente distese su un pezzo di pane insieme a patatine fritte (piatto shawerma). E’ la versione nazionale del kebab turco. Dato che la carne viene arrostita su uno spiedo in pubblico, è possibile vedere ciò gusteremo e le modalità di preparazione e cottura.

Biryani

Di origini persiane, è un piatto che prevede la cottura separata dei diversi ingredienti che vengono successivamente uniti rigorosamente a fine cottura evitando così ai sapori di mischiarsi tra loro. I principali ingredienti del biryani sono: riso, spezie, carne, pesce, uova o verdure a seconda dei gusti. Piatto base della cucina omanita, è solitamente molto buono e saporito.

Kahwa o Caffè omanita

Caffè molto forte, un pochino amaro e aromatizzato. Solitamente viene servito in piccole tazzine senza manici e accompagnato da halwa (dolce tipico omanita) e da lokhemat (palline di farina e lievito aromatizzate). Il caffè arabo è tradizionalmente servito senza latte e zucchero ma viene aromatizzato con spezie come il cardamomo e/o chiodi di garofano.

Il rituale del caffè è un’importante tradizione tipica dell’ospitalità omanita: molto comune, entrando nella hall di alberghi o luoghi pubblici, è la presenza di una persona con un vassoio con sopra la tipica caffettiera di metallo e dei datteri.

Hummus

Cibo tipico dei paesi del Medio Oriente, consiste in una salsa di ceci o altri fagioli uniti a olio d’oliva, succo di limone, sale, aglio e crema di sesamo.

Khubz

E’ il pane azzimo tipico dei paesi arabi, tradizionalmente cotto in forni d’argilla a forma di campana rovesciata o di cilindro.

Pesce

Pesce di alta qualità è facilmente reperibile lungo tutta la costa, anche se mangiato nei ristoranti può essere piuttosto caro. Tonno, pesce vela, squalo, gamberi e aragoste sono quelli più comuni.

Halwa

E’ il classico dolce della cucina omanita a base di grano. Tradizionalmente è preparato con semola, zucchero, acqua di rose e un tipico burro indiano, il tutto aromatizzato con cardamomo e mandorle poi bollito lentamente sul fuoco.

L’halwa è venduto in tutto il paese, sia in tradizionali ciotole di ceramica sia nelle più funzionali vaschette di plastica. Vale la pena provarlo, sebbene a volte, possa sembrare un incrocio tra porridge e biancomangiare.