Come spostarsi

Come spostarsi in Oman

Mezzi pubblici

Autobus

Il sistema di trasporto pubblico in tutto l’Oman è relativamente scarso: solo le grandi città sono collegate tra loro da linee di autobus di compagnie private o appartenenti alla compagnia nazionale (ONTC). Da e per le principali città del paese (Muscat, Salalah, Sohar, Sur, Nizwa) ci sono normalmente solo 2 o 3 partenze giornaliere e ricevere informazioni precise potrebbe risultare piuttosto impegnativo.

I punti di salita e discesa della compagnia nazionale sono facilmente riconoscibili grazie alle pensiline delle fermate. Le tariffe sono piuttosto economiche anche per lunghe tratte come quella da Muscat a Salalah. Ci sono anche corse giornaliere per gli Emirati Arabi Uniti (Dubai e Abu Dhabi) con partenza da Muscat.

Minibus

Per spostarsi all’interno delle grandi città, soprattutto Muscat, il trasporto locale è fornito da minibus chiamati anche baisa bus. Questi sono praticamente dei minivan che ospitano, certo un po’ stretti, fino a 15 passeggeri.

Solitamente vengono usati maggiormente da persone provenienti dal subcontinente indiano che hanno salari molto bassi. Questo mezzo di trasporto è sicuramente il modo più economico per spostarsi in città ma non sempre è facile capire dove prenderli e, avendo un’unica destinazione a tratta, è necessario avere la fortuna di trovare proprio quello che va verso la direzione desiderata.

Taxi

All’interno delle grandi città, il mezzo di trasporto più semplice è il taxi. Questi sono facili da riconoscere per il colore bianco e arancione della loro carrozzeria e altrettanto facili da fermare con un semplice gesto sul ciglio della strada. La maggior parte dei taxi non sono dotati del tassametro e ciò significa che il costo del servizio è concordato prima con l’autista. Dunque, un consiglio è quello di non accettare il primo prezzo proposto ma cercare di contrattare tenendo presente che, anche se di norma persone del posto ritengono giuste tariffe di massimo qualche Rial a tratta, ai turisti vengono applicate tariffe più alte.

Tutti i taxisti sono omaniti, essendo questa professione esclusivamente riservata a persone di nazionalità omanita. I taxisti possono anche decidere di far condividere la corsa a più passeggeri, se non esplicitamente fatta richiesta di essere gli unici passeggeri del taxi (in questo caso, basta semplicemente dire “engaged taxi”. Se la tariffa proposta è molto bassa, non sorprendetevi quindi di vedere salire altri passeggeri lungo il viaggio, il costo in questo caso sarà poi condiviso tra tutti.

Si consiglia alle donne di sedersi sempre nel sedile posteriore e, in caso di taxi condiviso, di preferire la vicinanza di altre donne. Mentre a Muscat quasi tutti i taxisti parlano almeno un inglese basico, fuori dalla capitale la lingua parlata è quasi esclusivamente l’arabo.

Aereo

Considerate le grandi distanze che separano le città più importanti dell’Oman, i voli domestici sono una buona alternativa ai lunghi viaggi per strada. La Oman Air effettua voli interni tra Muscat e la città di Khasab nella penisola di Musandam e tra Muscat e Salalah, nel sud del paese.

Traghetti

La recente nascita della compagnia nazionale di traghetti ha permesso i collegamenti tra varie città, prima non raggiungibili via mare. Le principali rotte sono: Muscat-Khasab, Shinas-Dibba-Khasab, Lima-Khasab, Lima-Dibba-Lima, Shannah-Masirah. Purtroppo le partenze non hanno cadenza giornaliera per tutte le destinazioni così a seconda del giorno in cui viaggerete potrete scegliere solo alcune mete.